Studio Area Servizi Immobiliari Sas

Immobiliare, a Milano decolla il settore logistico

La media nazionale del canone di locazione è di 41,07 euro al metro quadro all'anno

Quando si tratta di fare investimenti immobiliari importanti, uno dei settori di cui tener conto è certamente quello logistico. Lo dice un’indagine di World Capital, secondo cui Milano è la città più attrattiva in questo senso.
 

La logistica fa bene all’immobiliare

 
magazzino logistica
 
Di fronte all’aumento sempre più considerevole dell’e-commerce e quindi con la necessità di gestire merci in magazzino e spedirle in ogni angolo del Belpaese, si può affermare che la logistica ricopre un ruolo sempre più rilevante nel mercato italiano.
 
Ogni città italiana si sta dotando di hub posizionati in luoghi strategici, sfruttando i nodi stradali, le stazioni ferroviarie e gli scali aeroportuali. Questi centri diventano il punto nevralgico delle attività economiche della città.
 
Con la crescita del settore logistico va di pari passo la stabilità del mercato immobiliare logistico, che nei primi mesi del 2019 si conferma in linea con l’anno precedente. Secondo l’indice Italy2Invest di Nomisma, i numeri migliori vengono registrati nel Nord Italia e in particolare a Milano, affiancata da Genova, Firenze e Bologna.
 

Milano trascina il mercato immobiliare logistico

 
container logistica
 
Il Borsino Immobiliare della Logistica nel primo trimestre del 2019, report realizzato da World Capital in collaborazione con Nomisma, ha calcolato la media dei canoni di locazione e quelli relativi ad ognuna delle grandi città che si preparano a diventare hub logistici di spicco.
 
La media nazionale si piazza sui 41,07 euro al metro quadro all’anno, ma ci sono diverse città che la superano di gran lunga. Tra i primi posti c’è Milano, con un canone di locazione massimo di 56 euro al metro quadro all’anno, che si conferma essere tra le città con più appeal in Italia per gli investimenti immobiliari logistici.
 
Secondo Andrea Faini, CEO di World Capital, «Milano è una piazza fertile con ottime prospettive di guadagno, dove la domanda supera l'offerta, rendendo così il prodotto presente unico e ricercato. Tale fattore accresce non solo l’attrattività del territorio milanese, ma anche i valori di locazione degli immobili, con una conseguente variazione positiva rispetto alla media nazionale. Il capoluogo lombardo, inoltre, risulta un ottimo terreno per nuovi sviluppi immobiliari».
 
I dati relativi ai canoni di locazione medi nelle altre città sono 60 euro al metro quadro all’anno a Genova, 53 €/mq/anno a Trento, 50 €/mq/anno a Venezia, Prato e Roma, Napoli e Olbia.
 
Fonte: idealista/news.it
Menu
Ricerca
Chiamaci
Whatsapp